BIT generation

EVENTI, NATURA BIO, RECENSIONI

Uno dei miglior modi per spendere i soldi è viaggiare. Purtroppo la crisi e la diffusa precarietà degli ultimi tempi limitano molto i miei spostamenti. Ma anche un weekend, una giornata sono già un po’ viaggiare. Il viaggio inizia quando lo pensi e aggiungi via via pensieri ed emozioni. Con chi partire, quando, in auto, in treno o in aereo. Poi la valigia, i vestiti, ma anche i libri e la musica che lo accompagnano. E gli imprevisti, gli incontri inattesi, le disavventure varie.

Lo scorso weekend ho fatto un giro alla BIT, Borsa Internazionale del Turismo che si tiene ogni anno a Milano presso gli stand della Fiera di Rho. Curiosando, sfogliando depliant, chiacchierando, assaggiando vini, liquori, dolci tipici, scattando qualche foto. Proprio mentre fotografavo, ho pensato di dare spazio a loro, le foto, e aggiungere  qualche veloce, piccolo, ricordo, emozione. Ne ho scelte tre: una regione che amo particolarmente, la scorsa estate e la danza.

Le nuvole che corrono sopra Erice. La spiaggia davanti all’università a Trapani. Il pane coll’olio caldo a colazione, le triglie del pescatore, i dolci di mandorla. Il blu delle grotte di Marettimo, le buganville, il vento impetuoso a Favignana, la tranquilla caletta di Levanzo. Lo struscio la sera sul lungomare. La granita di gelsomino con i fiori che ho raccolto. Profumo di sale sulla pelle e sole cocente.

Quando tutto sembrava saltato, la partenza. Una camera con vista strepitosa. Il mio bikini e il telo mare svolazzanti sulla finestra. Un fuggevole incontro. Il porticciolo e gli yacht sfarzosi. Il fritto misto e la birra a Le Grazie. Nuotare, camminare e nuotare ancora. Le Cinque Terre. Amicizie.

Tutti i balli di tutte le estati: Sardegna, Sicilia, Puglia, Campania, Marche, Toscana, Veneto, Liguria, Corsica, Croazia …. i canti in riva al mare, nei pub, i falò in spiaggia, il vento sotto al faro, il lungomare, le barche arenate sulla sabbia. Ma anche le atre stagioni: Parigi, Londra, la Costa Azzurra, la Slovenia… 

Tutti i momenti indimenticabili, tutte le persone indimenticabili, tutti i luoghi indimenticabili.

Succede così, che una sola giornata in una fiera fa tornare alla mente innumerevoli viaggi e indimenticabili ricordi. Il viaggio in un giorno, il viaggio in un blog.

Sabrina Lorenzoni

Sabrina Lorenzoni

Biologa ambientale

Blogger e green content writer, mi occupo di comunicazione digitale e divulgazione scientifica nei settori ambiente e biosostenibilità.

0 commenti

ALTRI POST DA QUESTA CATEGORIA

Ecologia del pensiero, conversazioni con una mente inquinata

Ecologia del pensiero, conversazioni con una mente inquinata

Il libro di Anna Lisa Tota, Ecologia del pensiero, conversazioni con una mente inquinata, ci ricorda che il paesaggio naturale e quello mentale sono collegati. Ecco perché dobbiamo pensare bene per vivere meglio. L’era dell'Homo videns e il pensiero lento Il titolo...

Wildlife Photographer of The Year 2023

Wildlife Photographer of The Year 2023

Wildlife Photographer of The Year è la mostra delle 100 fotografie naturalistiche vincitrici del concorso fotografico più prestigioso al mondo. Un'occasione per ammirare la bellezza della natura e per riflettere sui nostri comportamenti. Cos'è Wildlife Photographer of...